MAROCCO NEWS

Cité Mohammed VI Tanger Tech

21 marzo 2017

Tangeri, 20/03/2017 – Sua Maestà il Re Mohammed VI ha presieduto, lunedì a Tangeri, la cerimonia di presentazione del progetto di creazione della nuova città ” Cité Mohammed VI Tanger Tech”. L’iniziativa, che contribuirà armoniosamente alla rapida crescita delle attività economiche a Tangeri e in tutta la regione settentrionale del Regno, è il risultato della politica promossa dal Sovrano a favore della diversificazione dei partenariati economici con diversi Paesi, politica testimoniata dalle visite effettuate dal S.M. il Re in diversi Paesi africani e non solo (Cina, Russia, India, etc.)

All’inizio della cerimonia, il Ministro dell’industria, del commercio, degli investimenti e dell’economia digitale, Moulay Hafid Elalamy, ha illustrato, al cospetto del Sovrano, le linee guida di questo progetto di punta, in particolare il partenariato sino-marocchino da esso rappresentato, come forma di collaborazione in grado di giovare a tutto il Regno.

Durante la cerimonia sono intervenuti anche i rappresentanti degli enti alla guida del piano di creazione della « Cité Mohammed VI Tanger Tech », ovvero la regione di Tanger-Tétouan-Al Hoceima, il Gruppo cinese HAITE e BMCE Bank .

Tra questi, il presidente del Consiglio della regione di Tangeri-Tetouan-Al Hoceima, Ilyas Omari ha sottolineato quanto la creazione della nuova città “Cité Mohammed VI Tangeri Tech” contribuirà alla creazione di migliaia di posti di lavoro, al trasferimento di tecnologie avanzate, e al rafforzamento della competitività dell’economia nazionale, trasformando la regione in una piattaforma economica a livello continentale e internazionale.

Da parte sua, il presidente del gruppo Haite, Li Biao, ha ricordato che il progetto comporterà l’insediamento di 200 imprese cinesi operanti nei settori della produzione automobilistica, aeronautica, delle parti di ricambio d’aviazione, dell’informazione elettronica, del tessile, della produzione di macchinari e di altre industrie. L’investimento complessivo di lavoro nella zona dopo dieci anni raggiungerà i 10 miliardi di dollari, ha concluso Biao.

Nel suo intervento, invece, il Presidente della BMCE-Bank of Africa, Othman Benjelloun, ha posto l’accento sul contributo che il progetto darà a favore della rinascita della Via della Seta. “Questa strada – ha precisato –  passerà per Tangeri e, a partire da questa terra benedetta, (passerà) per il resto del continente africano, dell’Europa e dell’America.

La “Cité Mohammed VI Tangeri Tech” si svilupperà su 2.000 ettari. Secondo il piano preliminare, la costruzione si estenderà su un periodo di 10 anni, con un investimento complessivo pari a 1 miliardo di dollari.

Questa città sarà un importante hub economico verso i Paesi africani e rafforzerà la visione reale per una cooperazione Sud-Sud reciprocamente vantaggiosa.

In occasione della cerimonia di presentazione del progetto “Cité Mohammed VI Tangeri Tech”, S.M. il Re Mohammed VI ha inoltre presieduto la cerimonia della firma del protocollo d’intesa sulla creazione di questa nuova città economicamente integrata a Tangeri.

SM-le-roi-présentation-projet-Marocco

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma