MAROCCO NEWS

Fondo di sviluppo rurale

11 maggio 2017

Rabat, 10/05/2017 – In occasione di un intervento alla Camera dei Rappresentanti sul “programma di sviluppo delle zone rurali e montuose”, il Ministro dell’Agricoltura, della Pesca marittima, dello Sviluppo rurale e delle Acque e Foreste, M. Aziz Akhannouch, ha ricordato la crescita qualitativa registrata dai crediti stanziati per il Fondo di sviluppo rurale e delle zone montuose (FDRZM), con un passaggio da 300 MDH nel 2008 a 1,3 MMDH l’anno, tra il 2013 e il 2016.

M. Akhannouch ha fatto sapere che il FDRZM ha contribuito alla realizzazione e al finanziamento di progetti strutturanti in vari campi tra il 2008 e il 2016 e a progetti di sostegno secondario al Piano Marocco Verde, con un contributo di 728 MDH.

Questi progetti hanno riguardato anche programmi di lotta contro gli effetti della siccità tra il 2010 e il 2016 (1,420 MMDH) e la riforma dei danni causati dalle inondazioni del 2014 (195 MDH).

Per quanto riguarda il programma di sviluppo delle zone rurali, il governo ha esaminato globalmente l’approccio di sviluppo rurale, adottandone uno basato sull’elaborazione di una strategia incentrata su tre componenti: riabilitazione solidale per consentire a queste zone di beneficiare di servizi sociali nei settori della sanità, dell’istruzione e dei servizi pubblici, acqua, elettricità e infrastrutture, attuazione di progetti locali integrati in settori vitali secondo il potenziale di ogni regione, grandi progetti strutturanti riguardanti la riabilitazione dei centri urbani, realizzazione delle grandi stazioni turistiche e delle centrali solari ed eoliche, al fine di inserire le regioni di montagna nel loro ambiente economico.

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma