MAROCCO DOSSIER

Il Marocco nell’UA

Addis Abeba, 30/01/2017 – Il Regno del Marocco ritorna nella sua famiglia naturale, rappresentata dall’Unione Africana.  All’indomani della richiesta del Marocco, che aveva goduto di un ampio sostegno da parte dei Paesi membri, ieri nella capitale dell’Etiopia la stragrande maggioranza dei paesi africani ha sostenuto il ritorno del Regno del Marocco in seno all’Unione africana (UA), in occasione del 28° vertice dell’organizzazione continentale tenutosi ad Addis Abeba.

Con una maggioranza schiacciante, secondo la Presidenza della Commissione dell’Unione africana, trentanove paesi si sarebbero così espressi a favore del ritorno del Marocco nell’UA.

Fin dall’inizio del vertice, con le riunioni del Consiglio esecutivo dell’Unione Africana (25-27 gennaio), le dichiarazioni degli alti dirigenti africani per ribadire il sostegno al ritorno del Marocco, si sono moltiplicate.

Questo ritorno è il risultato di una politica proattiva e continua di Sua Maestà il Re Mohammed VI, e di una visione reale per lo sviluppo di una Cooperazione Sud-Sud e di un partenariato Win – Win, con l’obiettivo di difendere la prima causa nazionale.

In comunione con tutte le forze vive della Nazione, l’impegno reale per l’ancoraggio Africani del Regno si è illustrato in particolar modo attraverso le visite che il Sovrano ha effettuato in molti Paesi del continente, visite che consacrano i principi di solidarietà e di cooperazione, a servizio del continente africano.

La volontà del Marocco di reintegrazione nell’UA era stata annunciata dal Sovrano nel suo messaggio al 27° vertice dell’Unione tenutosi a Kigali, in cui Sua Maestà il Re aveva affermato essere giunto il momento, per il Marocco, di ritrovare la sua naturale collocazione all’interno della famiglia istituzionale.

“Con questo ritorno, il Marocco intende proseguire il suo impegno per l’Africa e rafforzare il suo coinvolgimento in tutte le questioni che le stanno a cuore. Si impegna quindi a contribuire, in modo costruttivo, all’agenda e alle attività dell’Unione africana”, aveva affermato il Sovrano.

SM il Re si era recato, venerdì scorso, nella Repubblica Democratica Federale d’Etiopia, una visita che s’inserisce nel quadro delle azioni intraprese dal Sovrano per il ritorno del Regno del Marocco nell’Unione Africana.

Durante la visita, Sua Maestà il Re ha avuto colloqui con diversi Capi di Stato africani e ha offerto un ricevimento in onore dei Capi di Stato e di governo.

Eletti:

Il presidente della Guinea, Alpha Condé, è stato eletto presidente dell’Unione africana (UA) per l’esercizio 2017, in sostituzione del presidente del Ciad, Driss Deby Itno.

Moussa Faki Mahamat, del Ciad, è stato eletto, lunedi, presidente della Commissione dell’Unione africana (UA), in sostituzione della sudafricana Nkosazana Dlamini-Zuma.

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma