MAROCCO DOSSIER

Marocco: Turismo in crescita

Maggio 2016 – Buone performance del Marocco anche per il 1° trimestre del 2016. E’ stata infatti registrata una progressione del 6,6% in termini di ricavi con un fatturato generato di circa 1 miliardo di euro. Il solo mese di marzo, che annuncia l’avvio dell’alta stagione, ha registrato un +16% con un fatturato di circa 420 milioni di euro.

Tra i vari paesi, l’Italia rimane stabile come 5° mercato con un incremento del 1% di arrivi nei primi tre mesi dell’anno.

Come destinazioni Casablanca e Tangeri hanno visto un aumento rispettivamente del 6% e del 5%, mentre Marrakech e Agadir insieme hanno totalizzato il 60% dei pernottamenti.

I risultati del primo trimestre sostengono le scelte strategiche del Ministero del Turismo in quanto a diversificazione dei mercati e dei segmenti dall’alto potenziale turistico e consolidano le prospettive di ripresa per il 2016. Le proiezioni prevedono infatti una crescita del 2% per gli arrivi turistici, incremento del 2% del fatturato e un aumento del 2% di posti di lavoro.

E Marrakech si conferma ancora una volta come destinazione preferita dai turisti: presente in tutte le classifiche stilate dagli organi turistici, la città ocra è stata recentemente inserita tra le prime 20 località mondiali per lo shopping da ‪‎Expedia e Jemaa el Fna tra le piazze più belle del mondo da‪ ‎Skyscanner.

Ma non solo, Marrakech continua ad assicurarsi lo status di polo per investimenti delle rinomate catene dell’hotellerie e dei grandi eventi.

Dopo l’inaugurazione del Mandarin Oriental nel 2015 e in vista delle aperture entro la fine del 2016 del Ritz Carlton e Oberoi, ad accrescere l’offerta della città da metà maggio c’è il Radisson Blu, hotel 5 stelle con 198 stanze situato presso il centro commerciale Carré Eden, nel cuore del quartiere moderno Gueliz. Dotato di un patio di 3000mq, di piscina, SPA e sala fitness, concept store, ristorante e lounge, centro conferenze di 360mq e 11 altre sale business, l’hotel si colloca come nuovo punto di riferimento sia per il segmento turistico sia per i viaggi d’affari.

A rafforzare il posizionamento di Marrakech come città idonea per le manifestazioni internazionali, sarà la ventiduesima Conferenza delle Parti COP22 che si terrà a Marrakech dal 7 al 18 novembre prossimo. La città è già all’opera per organizzare l’evento ed accogliere le 30.000 persone, tra cui 1.500 giornalisti, che parteciperanno alla Conferenza Mondiale sul Clima.

Ai primi di maggio sono stati lanciati ufficialmente i lavori per la costruzione del villaggio COP22 nei pressi di ‪‎Bab Ighli su un terreno di 25 ettari lungo i bastioni della medina. Numerosi i progetti in cantiere e non solo in vista dell’evento, ma anche per rivalorizzare Marrakech e renderla una città sostenibile. In preparazione infatti bus elettrici, un centro per produrre dalla raccolta differenziata il biogas che verrà trasformato poi in elettricità, un parco fotovoltaico solare in grado di generare 1MW.

Infine durante la settimana della COP22 le iniziative atte sensibilizzare i cittadini e i partecipanti saranno molteplici a partire dalle attività culturali, scientifiche, artistiche a sostegno in particolare della preservazione delle risorse idriche mondiali.

Per maggiori informazioni sulla preparazione dell’evento e sulla manifestazione stessa è consultabile il sito http://cop22.ma/

Credits:

Ente Nazionale per il Turismo del Marocco

Via Durini, 5 – 20122 Milano

Tel: 02.58303633

www.visitmorocco.com

www.espertidelmarocco-pro.it

info@turismomarocco.it

https://it-it.facebook.com/EnteNazionaleTurismoMarocco/

Panorama della città di Marrakech

Panorama della città di Marrakech

Leggi anche

Marocco Turismo: Aumento del 7%.

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma