MAROCCO NEWS

“Smart Grid”

18 novembre 2016

Marrakech, 2016/11/17  – Il ministro dell’Energia, miniere, acqua e ambiente, Moulay Hafid Elalamy ha annunciato a Marrakech che “in corso lo studio di fattibilità per l’introduzione della tecnologia di reti intelligenti “Smart Grid”, una leva per sostenere la crescita delle energie rinnovabili”

Nel suo intervento a margine della COP 22 sul tema “Modelli di transizione energetica” M.Elalamy ha annotato che l’aumento delle energie rinnovabili nel sistema elettrico nazionale richiede la mobilitazione di mezzi flessibili di produzione per far fronte alla loro intemittenza.

Ponendo accento sul programma di sviluppo delle centrali a ciclo combinato a gas naturale (CCGT), il ministro ha evidenziato che il Marocco, che dispone di 3.500 km di costa, si propone di lanciare un importante programma di sviluppo delle STEP marine .

Il Marocco, grazie alla sua posizione geostrategica, punto di incrocio tra il continente europeo e quello africano, perseguita il suo ruolo attivo per accelerare l’integrazione dei mercati energetici regionali. E’ in questa direzione che il Regno lavora per rafforzare le sue interconnessioni elettriche con il vicinato attraverso lo sviluppo di nuove interconnessioni elettriche con il Portogallo (1000 MW), la Spagna (700 MW), e la Mauritania (in fase di studio), ha specificato.

Infine il Ministro ha sottolineato come gli sviluppi realizzati dal Marocco nel settore delle rinnovabili e il successo del modello di transizione energetica marocchina è il risultato di una volontà politica, una strategia energetica realistica e misurabile, per mettere in atto di progetti validi, di attuazione di adeguate riforme legislative e regolamentari, di una visione regionale di integrazione dei mercati e delle reti e, infine, una convergenza con le politiche settoriali del paese.

Il Marocco, ha concluso il Ministro, ha intrapreso la strada della transizione energetica. La quota di energia eolica e solare nella capacità installata che era di circa il 2% nel 2009, ha raggiunto il 12% nel 2015. Il tasso di dipendenza energetica è passata da circa il 98% nel 2008 al 93,6% nel 2015.

ministro-moulay-hafid-elalamy

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma