MAROCCO NEWS

Bourita sottolinea le audaci riforme del Marocco sotto la guida di SM il Re

25 febbraio 2021

Washington 24/02/2021 – Il ministro degli Affari esteri, della cooperazione africana e dei marocchini residenti all’estero, Nasser Bourita, ha evidenziato durante una conferenza virtuale organizzata mercoledì dal think tank americano “Brookings”, le audaci riforme avviate dal Marocco sotto la guida di Sua Maestà Re Mohammed VI per la consacrazione dei diritti umani in tutte le loro dimensioni.

“Il Marocco, sotto la guida di Sua Maestà il Re, è un pioniere nella consacrazione dei diritti umani”, ha detto il Ministro, ricordando che il Marocco considera il dialogo sull’aspetto dei diritti umani come “un contributo al partenariato marocchino-americano che è un partnership di valori ”.

Rispondendo alle domande dell’esperto di politica internazionale, Jeffrey Feltman, ex diplomatico statunitense ed ex sottosegretario generale per gli affari politici alle Nazioni Unite, il Ministro Bourita è tornato sui progressi del Marocco negli ultimi due decenni, ancoraggio della cultura dei diritti umani nel suo complesso, rilevando che oltre ai diritti politici, ai diritti delle donne e alle riforme costituzionali, il Regno sta facendo progressi anche sul fronte dei diritti socio-economici.

“Tre mesi fa, Sua Maestà il Re ha annunciato un vasto programma per garantire la generalizzazione della protezione sociale”, ha ricordato, sottolineando che anche il Marocco sta ampliando la portata di questi diritti, soprattutto perché il Regno si distingue per un altro aspetto non sempre messo avanti, vale a dire i diritti delle comunità. A tal proposito, ha citato la pacifica convivenza e i diritti di cui gode la comunità ebraica marocchina oi diritti garantiti a migliaia di migranti sulla stessa base dei cittadini marocchini, compreso attualmente l’accesso al vaccino anti-Covid.

“Come altri paesi nel mondo, abbiamo ancora delle sfide da affrontare, ma siamo convinti delle ambizioni da raggiungere e abbiamo una risorsa importante, vale a dire la convinzione e la leadership di Sua Maestà il Re” per continuare a progredire, ha osservato il ministro.

Sulla questione del Sahara, il Ministro Bourita ha sottolineato l’impegno del Marocco per un “approccio risolutivo” al fine di risolvere definitivamente questa controversia regionale che continua a limitare il potenziale di sviluppo del Maghreb e ad ostacolare le aspirazioni dei suoi popoli.

“Penso che oggi dovremmo muoverci verso una diplomazia orientata alla soluzione della questione sahariana, e questo è il motivo per cui gli Stati Uniti avevano già considerato nel 2007 come soluzione il piano di autonomia, Serio, credibile e realistico a questa disputa, come è stato confermato da tre successive amministrazioni americane”, ha spiegato il ministro.

Facendo riferimento alla proclamazione presidenziale americana sul carattere marocchino del Sahara, il Ministro Bourita ha indicato che il Marocco rimane attaccato al processo politico avviato sotto gli auspici delle Nazioni Unite e vede questo progresso come “un’opportunità” sulla strada per una soluzione definitiva.

Alla domanda del Sig. Feltman sull’impegno del Marocco, sotto la guida di Sua Maestà il Re, a favore della pace e della stabilità in Libia e per la risoluzione del conflitto israelo-palestinese, il Ministro ha ricordato che il Regno ha lavorato instancabilmente per aiutare i libici nell’avanzare sulla via della riconciliazione e per la pace e la stabilità, sottolineando al riguardo l’importanza delle elezioni del 24 dicembre.

Le sfide, ha affermato, riguardano la transizione e la legittimità, rilevando che gli sforzi della comunità internazionale devono sostenere il raggiungimento di questi due obiettivi.

In merito alla ripresa delle relazioni tra Marocco e Israele, il Ministro Bourita ha ricordato la specificità dei rapporti che da sempre uniscono ebrei marocchini e il Re del Marocco, nonché la reputazione di cui gode il Regno come modello di tolleranza e di pacifica convivenza tra comunità diverse così come la sua credibilità presso palestinesi e israeliani.

“Il Marocco sta svolgendo un ruolo pionieristico nel processo di pace in Medio Oriente e si impegna a fare buon uso di tutto al servizio di una pace sincera nella regione”, ha detto il ministro.

bourita

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma