MAROCCO NEWS

Conferenza ministeriale africana

27 marzo 2019

Marrakech 25/03/2019, Dichiarazione finale della Conferenza ministeriale africana sul sostegno dell’Unione africana al processo politico delle Nazioni Unite sulla disputa regionale sul Sahara.

Traduzione non ufficiale

Noi, gli Stati africani, membri dell’Unione Africana:

Repubblica dell’Angola, Repubblica del Benin, Burkina Faso, Repubblica del Burundi, Repubblica del Camerun, Repubblica di Capo Verde, Repubblica Centrafricana, Unione delle Comore, Repubblica Democratica del Congo, Repubblica del Congo, Repubblica della Costa d’Avorio, Repubblica di Gibuti, Regno dello Swaziland, Repubblica Democratica Federale dell’Etiopia, Repubblica del Gabon, Repubblica del Gambia, Repubblica del Ghana, Repubblica di Guinea, Repubblica di Guinea-Bissau, Repubblica della Liberia, Stato della Libia, Repubblica del Madagascar, Repubblica di Malawi, Regno del Marocco, Repubblica del Niger, Repubblica Democratica della Nigeria, Repubblica del Ruanda, Repubblica della Sierra Leone, Repubblica  del Senegal, Repubblica della Sierra Leone, Repubblica della Somalia, Repubblica del Sudan,  Repubblica del Sud Sudan ; Repubblica di Tanzania, Repubblica del Ciad, Repubblica di Tunisia e Repubblica dello Zambia

riuniti a Marrakech il 25 marzo 2019, alla Conferenza ministeriale africana sul sostegno dell’Unione africana al processo politico delle Nazioni Unite sulla disputa regionale sul Sahara;

Riconoscendo l’imperativo di consolidare l’unità, la raccolta e la convergenza dei nostri sforzi per raggiungere l’Africa che vogliamo;

Attaccati alla scelta strategica dei nostri capi di Stato e di governo per superare le cause di scissione, divisione e frammentazione, che mettono in pericolo l’unità del nostro continente;

Consapevole dell’urgenza per il nostro continente di affrontare le questioni prioritarie, tra cui lo sviluppo umano sostenibile, l’integrazione africana e la prosperità dei nostri cittadini, come parte del programma 2063;

Abbiamo convenuto di:

  1. Riaffermare il nostro fermo impegno per un’Africa unita, stabile, proattiva e prospera, che parli con una sola voce e risponda alle sfide multidimensionali del complesso mondo di oggi e di domani;

  1. Attuare la visione saggia e concertata dei nostri capi di Stato e di governo, consacrati alla 31a sessione ordinaria della Conferenza dell’Unione, svoltasi l’1° luglio 2018 a Nouakchott (Mauritania), riguardante la disputa regionale sul Sahara;
  2. In tale contesto, accogliamo con favore l’adozione all’unanimità dell’Assemblea / UA / Dec.693 (XXXI) sulla relazione del presidente della commissione dell’UA sulla questione del Sahara, che ribadisce l’esclusività delle Nazioni Unite come quadro per trovare una soluzione politica, reciprocamente accettabile, realistica, pragmatica e sostenibile alla questione del Sahara;

  1. Conservare lo spirito e il messaggio della decisione 693, frutto di approfondite consultazioni del Presidente della Commissione e oggetto di un salutare consenso dei nostri Capi di Stato e di governo, tenendo conto del suo ruolo fondatore nel ritorno alla serenità del lavoro dell’Unione Africana;
  2. Accogliere favorevolmente la creazione mediante la decisione 693 del meccanismo di Troika dell’Unione africana, composta dai presidenti uscenti e in entrata della nostra Unione, nonché dal presidente della commissione UA, fornire un sostegno efficace agli sforzi delle Nazioni Unite;
  3. Riaffermare il nostro raduno intorno a un’attuazione costruttiva ed efficace del mandato della Troika dell’Unione africana, che è quello di proteggere, sostenere e preservare l’integrità del processo politico nella cornice esclusiva delle Nazioni Unite , sotto la supervisione del Consiglio di sicurezza e sotto gli auspici del Segretario generale, al fine di raggiungere “una soluzione politica, realistica, pragmatica e duratura alla questione del Sahara basata sul compromesso” (OP.2 della risoluzione 2440 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite);
  4. sostenere il mandato specifico conferito dalla decisione 693 sulla Troika dell’Unione africana, ad esclusione di qualsiasi organo dell’Unione a qualsiasi livello, per esaminare gli sviluppi del processo politico nell’ambito delle Nazioni Unite sulla questione del Sahara;

  1. Sottolineare che il sostegno della Troika per il processo politico delle Nazioni Unite deve essere protetto da ingerenze, interferenze o azioni non convenzionali che possono competere con gli sforzi del Segretario generale delle Nazioni Unite e del suo inviato personale per minare la coesione dell’Unione o sviluppare un processo parallelo per coltivare la divisione tra i suoi Stati membri;
  2. evidenziare l’impatto positivo della decisione 693 sul funzionamento dell’UA, la coesione dei suoi membri e l’attuazione del suo ordine del giorno e delle sue priorità, compresa una procedura serena e pacifica di partenariato che collega l’Unione africana;
  3. Sottolineare, a tal fine, che il consenso e la formula consolidata dell’Assemblea / UA / Dec.635 (XXVIII), adottata nella 28ª sessione dell’Assemblea dei Capi di Stato e di Governo dell’Unione, svoltosi il 30 e 31 gennaio 2017 ad Addis Abeba, relativo alla rappresentanza dell’Africa da parte della Troika, ossia il Presidente in carica, il Presidente entrante e il Presidente uscente dell’Unione africana, il Presidente della Commissione, i presidenti delle Comunità economiche regionali e il presidente del NEPAD, estesi ai membri dell’Ufficio di presidenza dell’Unione, costituiscono una soluzione realistica per la risoluzione della questione relativa al formato della partecipazione ai processi di partenariato che collegano l’Unione Africana e i suoi incontri;
  4. Riteniamo che qualsiasi iniziativa volta a minare la sostanza della decisione 635 potrebbe compromettere la credibilità dei processi di partenariato e il loro contributo al conseguimento degli obiettivi di sviluppo del nostro emisfero;

  1. Accogliere calorosamente l’iniziativa costruttiva del Regno del Marocco di convocare questa conferenza, che dimostra il suo impegno per l’attuazione della decisione 693;
  2. Ringraziare le delegazioni degli Stati membri africani dell’Unione Africana che hanno partecipato alla conferenza ministeriale africana sul sostegno dell’Unione africana al processo politico delle Nazioni Unite sulla disputa regionale sul Sahara.

Adottato a Marrakech, il 25 marzo 2019

dichiarazioni di marrakech sul Sahara

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma