MAROCCO NEWS

COP22:Proclamazione di Marrakech

18 novembre 2016

Marrakech, 17/11/2016 – La Proclamazione di Marrakech per l’azione a sostegno del clima e dello sviluppo sostenibile segnala un cambiamento verso una nuova era, adottata dai Capi di Stato, dei Governi e delle Delegazioni.

Questa proclamazione evidenzia che la Conferenza di Marrakech “segna un punto di svolta importante nell’impegno a riunire la comunità internazionale per far fronte a una delle più grandi sfide dei nostri giorni” e “ accoglie con soddisfazione l’entrata in vigore dell’Accordo di Parigi adottata in virtù della Convenzione quadro delle Nazioni Unite per il cambiamento climatico, così come i suoi traguardi ambiziosi, la sua natura inclusiva, e la sua conformità alla parità e al principio delle responsabilità condivise ma differenziate e delle rispettive capacità, tenendo conto delle diverse situazioni statali, e affermando l’impegno nella sua completa attuazione”.

I partecipanti hanno invocato all’unanimità su maggiori azioni climatiche e di sostegno, tenendo conto delle esigenze specifiche e delle circostanze particolari dei paesi in via di sviluppo, dei paesi meno sviluppati nonché quelli particolarmente vulnerabili agli effetti nefasti dei cambiamenti climatici, sollecitando “tutti gli attori non statali ad unirsi per un’azione e una mobilizzazione immediata e ambiziosa, basandosi sulle loro realizzazione più importanti, rilevando le molteplici iniziative e Partenariato di Marrakech per l’Azione Climatica Globale”.

Prosegue la proclamazione: “chiamiamo ad un impegno politico più forte ai fini di lottare contro i cambiamenti climatici, si tratta di una priorità urgente”, mettendo l’accento su “una solidarietà forte con i paesi più vulnerabili agli impatti dei cambiamenti climatici e sottolineando la necessità di appoggiare gli sforzi per migliorare le loro capacità di adattamento, a rinforzare la loro resilienza e a ridurre le loro vulnerabilità”.

La proclamazione ha inoltre rivolto un appello a “tutte le parti a rafforzare e a sostenere gli sforzi per sradicare la povertà, garantire la sicurezza alimentare e prendere delle misure rigorose per far fronte alle sfide dei cambiamenti climatici nell’ambito dell’agricoltura”.

I Capi di Stato , Governi e Delegazioni hanno, inoltre, insistito sul bisogno di “accrescere d’urgenza le ambizioni a rafforzare la cooperazione per colmare il divario tra le traiettorie di emissioni attuali e quelle previste per raggiungere gli obiettivi a lungo termine di limitazione della temperatura stabilita dall’Accordo di Parigi”. Sulla stessa linea, hanno chiamato a “un aumento di finanziamenti, dei flussi e del loro accesso, congiuntamente con un miglioramento della capacità e della tecnologia, compreso i paesi sviluppati verso i paesi in via di sviluppo”.

I paesi sviluppati hanno riaffermato il loro obiettivo di mobilitare 100 miliardi di dollari americani.

cop22-marrakech-icona

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma