MAROCCO NEWS

Energia eolica: Parco di Boujdour

21 novembre 2019

Rabat 20/11/2019 – L’Ufficio nazionale per l’energia elettrica e l’acqua potabile (ONEE), l’Agenzia marocchina per l’energia sostenibile “MASEN” e il gruppo privato del progetto eolico integrato da 850 MW, costituito dal gruppo Nareva Holding (Marocco) e Enel Green Power (Italia) hanno firmato martedì a Rabat i contratti per il parco eolico Boujdour.

Con una capacità installata di 300 MW, questo parco situato a circa 7 km a nord-est della città di Boujdour (provincia di Boujdour), mobiliterà un investimento di circa 375.153.578,50 di euro, ha dichiarato mercoledì una dichiarazione congiunta del ONEE e MASEN. Secondo parco del progetto eolico integrato da 850 MW, la sua messa in servizio graduale è prevista dal 2021, afferma la nota.

Il progetto eolico integrato da 850 MW, costituito dai cinque parchi eolici “Midelt – 180 MW”, “Boujdour – 300 MW”, “Jbel Lahdid a Essaouira – 200 MW”, “Tiskrad – Tarfaya – 100 MW”, “Tangeri II – 70 MW “, è un componente importante della strategia energetica nazionale, che mira a raggiungere il 52% della potenza installata basata su energia rinnovabile entro il 2030, ricorda la stessa fonte.

Sviluppato nell’ambito della generazione privata di elettricità, è il gruppo “Nareva Holding – Enel Green Power”, associato al produttore di turbine eoliche “Siemens Gamesa Renewables (Germania)”, che ha vinto nel 2016 il bando per offerte internazionali per lo sviluppo, la progettazione, il finanziamento, la costruzione e l’esercizio e la manutenzione del progetto eolico integrato da 850 MW, osserva la nota.

Questo progetto di strutturazione, secondo la stessa fonte, ha anche permesso la nascita di un’industria eolica marocchina, in particolare attraverso lo stabilimento a Tangeri di Siemens Gamesa Renewables di un impianto di produzione di pale con una capacità annuale di circa 600 unità (equivalenti a oltre 600 MW / anno).

La prevista produzione di energia complessiva del progetto eolico integrato da 850 MW consentirà di risparmiare circa 2.380.000 tonnellate di CO2 all’anno, il che equivarrebbe al consumo di una città delle dimensioni di Casablanca, afferma la nota.

I contratti sono stati firmati dal sig. Abderrahim El Hafidi, direttore generale dell’ONEE, dal sig. Mustapha Bakkoury, CEO di MASEN e dalla società di progetto “Boujdour Wind Farm”.

DR-Boujdour-Signature-ONEE-MASEN-M

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma