MAROCCO NEWS

Gambia apre un consolato a Dakhla

10 gennaio 2020

Dakhla 07/01/2020. La Repubblica del Gambia ha aperto un consolato generale nella città marocchina di Dakhla. La cerimonia di inaugurazione di questa rappresentanza diplomatica è stata presieduta dal Ministro degli Affari Esteri, della Cooperazione Africana e dai Marocchini Residenti all’estero, M. Nasser Bourita, e dal suo omologo gambiano, M. Mamadou Tangara.

L’apertura del consolato generale del Gambia nelle province meridionali del Regno è in linea con la posizione costante di questo paese africano rispetto alla questione del Sahara marocchino, ha detto il Ministro Bourita nel corso di una conferenza stampa congiunta. Il Gambia ha sempre sostenuto la legittimità internazionale e i diritti storici del Regno in tutte le istanze regionali e internazionali, ha affermato.

Allo stesso modo, ha sottolineato l’importanza di questo evento nella storia delle relazioni solide e storiche tra il Marocco e il Gambia, relazioni che hanno vissuto una grande evoluzione negli ultimi anni, ricordando in questo contesto lo svolgimento della commissione mista prossimamente a Banjul dove una serie di convenzioni sarà firmata in diversi ambiti.

Molti paesi stanno manifestando il loro interesse per l’apertura di rappresentanze diplomatiche nelle province del sud, per esprimere il loro sostegno alla natura marocchina del Sahara, ha sottolineato il Ministro, indicando che altri consolati saranno aperti a Dakhla e Laayoune da paesi africani e non.

L’apertura oggi di un consolato gambiano a Dakhla e quella dell’Unione delle Comore a Laâyoune conferma che la natura marocchina del Sahara è irreversibile, ha voluto specificare Bourita, sottolineando che come i consolati stabiliti a Marrakech, Casablanca o Tangeri, “è normale che queste rappresentanze diplomatiche siano presenti nelle province del Sud nel quadro della sovranità del Marocco”.

Oltre al suo significato politico, l’apertura di queste rappresentanze diplomatiche costituisce una leva per lo sviluppo degli scambi commerciali ed economici tra il Marocco e questi paesi, ha affermato il Ministro, osservando che questi consolati svolgeranno un ruolo importante nel rafforzamento delle relazioni tra il Regno e le sue radici africane, attraverso la città di Dakhla, come un vero centro economico nel sud del Marocco.

La città di Dakhla costituisce un vero legame tra il Marocco e la sua profondità africana,  dotata di istituti di formazione professionale che possono essere messi a disposizione dei fratelli africani per beneficiare dell’istruzione e degli stage in settori di interesse comune, in questo caso la pesca marittima, il turismo e l’agricoltura.

Da parte sua, il ministro degli Affari Esteri del Gambia ha sottolineato che la decisione del suo paese di aprire un consolato generale a Dakhla è un atto di sovranità in conformità con le regole e le consuetudini diplomatiche, aggiungendo che questo atto fa parte della logica perseguita dal Gambia sin dalla sua indipendenza, vale a dire il riconoscimento della natura marocchina del Sahara.

In questa linea, ha ribadito la posizione del Gambia che “non ha mai sofferto di ambiguità sulla questione della natura marocchina del Sahara e dell’integrità territoriale del Marocco”.

Il Ministro ha inoltre accolto con favore il fatto che questa apertura costituisca un “evento storico”, dato che il Gambia è il primo paese africano ad aver aperto una rappresentanza diplomatica in questa città, osservando che “è solo l’inizio di una dinamica molto forte di cooperazione tra i due paesi ”, soprattutto dopo l’apertura di un’ambasciata del Gambia a Rabat e di un consolato onorario a Casablanca.

Il Regno del Marocco esercita effettivamente la sua sovranità sul suo Sahara e la decisione del Gambia di aprire una rappresentanza consolare in questa regione del Regno si inserisce nel prolungamento delle posizioni espresse da questo Stato all’interno dell’Assemblea Generale dell’ONU e di altri consessi internazionali che sostengono l’integrità territoriale del Marocco, ha sottolineato.

Il capo della diplomazia gambiana ha osservato che “qualsiasi critica a questa decisione rappresenta un’interferenza nelle relazioni diplomatiche che mantengono due nazioni sovrane africane che sono il Marocco e il Gambia”.

La Costa d’Avorio aveva aperto un consolato onorario a Laâyoune lo scorso giugno e, a dicembre, l’Unione delle Comore ha inaugurato un consolato generale nella stessa città.

consolato gambia in marocco

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma