MAROCCO NEWS

Marocco, “partner strategico” per l’Italia

1 novembre 2019

Rabat, 01/11/2019  – In  occasione della conferenza stampa, dopo i colloqui con il Ministro degli Affari Esteri, della Cooperazione Africana e dei Marocchini residenti all’estero (MRE), M. Nasser Bourita, il Ministro italiano M. Luigi di Maio ha sottolineato i “molti interessi comuni “, politici, culturali ed economici tra Marocco e Italia. Il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi di Maio ha accolto con favore venerdì a Rabat le scelte economiche e le grandi riforme intraprese da Sua Maestà il Re Mohammed VI.

A questo proposito, ha evidenziato che il Marocco è un “partner strategico” per l’Italia nella regione, indicando che il partenariato strategico multidimensionale firmato con il Marocco interessa un gran numero di campi e che il suo paese si impegna a organizzare “la prima riunione bilaterale di questo partenariato“, proponendo anche “lo svolgimento di un forum economico“. Il Marocco ha la prima comunità di imprese straniere in Italia, sottolineando lo spirito imprenditoriale della comunità marocchina residente in Italia e che testimonia “il dinamismo del Marocco”.

Sulle questioni di interesse comune, come la migrazione, il Ministro Luigi di Maio ha potenziato una gestione della migrazione, che combina rigore e politiche di integrazione. Il modello del Marocco può essere una “fonte di ispirazione” a livello dell’Unione europea e a favore dei paesi del Mediterraneo.

Da parte sua, il Ministro M. Nasser Bourita ha sottolineato di aver avuto scambi “ricchi, schietti e fruttuosi” con il ministro italiano, incentrati sulle relazioni bilaterali e su altre questioni regionali, internazionali e multilaterali. “La visita del Ministro Di Maio in Marocco è un segnale di volontà e ambizione condivisi di rafforzare le nostre relazioni bilaterali a livello di partenariato strategico tra i due paesi”, ha affermato il Ministro Bourita.

Il documento di partenariato strategico firmato stabilisce meccanismi di coordinamento, identifica le aree di cooperazione e rafforza il coordinamento bilaterale su molti argomenti, ha precisato. Per il Marocco, la firma di questo partenariato strategico si inserisce nelle linee guida di SM il Re Mohammed VI per diversificare i partenariati stranieri del Marocco con l’UE e rafforzare le relazioni multidimensionali con l’Italia, ha osservato il Ministro, rilevando che il Marocco fungerà da “partner credibile e leale” in tutti i settori e che questa firma conferma la credibilità del Marocco sulla scena regionale e internazionale.

Grazie alla sua stabilità, alla visione Reale e alle riforme intraprese negli ultimi dieci anni, il Regno è ora un “partner ricercato da diversi paesi del Mediterraneo e altrove”, ha proseguito. “Abbiamo quindi deciso di rafforzare il nostro dialogo politico e di renderlo più regolare, più strategico e più decentralizzato”, ha sottolineato, “segnalando la decisione di entrambe le parti di istituire meccanismi per rafforzare la cooperazione economica bilaterale”. L’Italia è già tra i principali partner commerciali del Marocco, ha osservato il Ministro Bourita, esprimendo la determinazione comune a continuare a rafforzare la cooperazione in questo settore istituendo meccanismi per incoraggiare gli operatori di entrambi i paesi ad agire insieme nei due paesi e nel continente africano. I due paesi hanno anche deciso di intensificare la loro cooperazione nel campo della sicurezza e della lotta alla criminalità transnazionale, ha rilevato, aggiungendo che i colloqui si sono concentrati anche sulla questione della migrazione, che sarà altresì un campo importante di cooperazione futura “nell’ambito della responsabilità, della solidarietà e di un approccio lucido a questo complesso fenomeno”.

Il Ministro ha inoltre accolto con favore le relazioni “umane forti” tra Marocco e Italia, manifestate dalla presenza di una grande comunità marocchina in Italia e dalla visita di un numero crescente di turisti italiani. L’Italia è il quarto paese di provenienza dei turisti turisti in Marocco, con una crescita sempre maggiore, precisando che l’anno scorso oltre 500.000 italiani hanno visitato il Marocco.

In questo senso, il Ministro Bourita ha chiesto di rendere questa dimensione umana una risorsa per lo sviluppo della cooperazione culturale ed economica tra i due paesi.

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma