MAROCCO NEWS

Polisario e dirottamento aiuti umanitari

7 marzo 2016

Bruxelles, 01/03/2016 –  L’appropriazione indebita  da parte del Polisario di aiuti umanitari destinati alle popolazioni nei campi di Tindouf in Algeria è finito di nuovo sotto i riflettori del Parlamento europeo.

Diversi deputati respingono la politica del fatto compiuto e non accettano che l’esecutivo UE non si occupi deliberatamente della questione.

L’eurodeputato Hugues Bayet (S&D) ha recentemente interpellato l’alta rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la sicurezza, Federica Mogherini, sul seguito  riservato alla relazione dell’Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF), relazione che aveva rivelato l’esistenza di diverse quantità di aiuti finanziati dalla Commissione europea, dirottati per diversi anni dal Polisario, con il benestare dell’Algeria.

Da parte sua l’eurodeputato Gilles Pargneaux ha sottolineato il suo impegno nel richiedere, costantemente, chiarimenti alla Commissione europea in merito alla destinazione attribuita al denaro dei contribuenti europei e al seguito dato alla relazione dell’OLAF.

In Spagna, l’organizzazione sindacale Manos Limpias ha recentemente presentato una denuncia contro le ONG spagnole e il Polisario per il dirottamento degli aiuti umanitari. L’organizzazione accusa il presidente del Coordinamento spagnolo delle associazioni solidali con il Sahara (CEAS-Sahara), Jose Taboada, e i dirigenti della pseudo-RASD di essere all’origine di una frode di 20 milioni di euro e dei dirottamenti massicci degli aiuti destinati alle popolazioni di Tindouf.

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma