MAROCCO NEWS

Progetto di legge sulle energie rinnovabili

31 agosto 2015

Rabat, 27/08 – Il Consiglio di governo presieduto dal capo del governo Abdelilah Benkirane, ha adottato il progetto di legge 58-15 che modifica ed integra la legge sulle 13-09 sulle energie rinnovabili. 

“Il progetto, presentato dal ministro dell’Energia, delle Miniere, dell’Acqua e dell’Ambiente, si inserisce nel quadro dell’attuazione della tabella di marcia per lo sviluppo dell’energia e intende colmare le carenze che hanno impedito l’applicazione della legge 13-09” ha riferito il ministro della Comunicazione, portavoce del governo, Mustapha El Khalfi in una dichiarazione letta in una conferenza stampa dopo il Consiglio.

Il progetto, ha aggiunto il ministro, è quello di aumentare da 12 a 30 i megawatt di capacità minima dei progetti per la generazione di energia elettrica da fonti idroelettriche, tanto che egli sottolinea la possibilità di vendere il surplus di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili ad impianti connessi alla rete nazionale ad alta tensione o altissima tensione dell’Ufficio Nazionale dell’elettricità e acqua potabile (ONEE), oltre al principio dell’apertura del mercato dell’energia elettrica a bassa tensione prodotta da fonti energetiche rinnovabili secondo modalità che saranno determinate da un testo organico.

Questo progetto riveste grande importanza anche per il suo impatto sugli investimenti e le bollette delle famiglie, in quanto contribuirà al risparmio di energia elettrica a bassa tensione, oltre alla creazione di nuovi posti di lavoro e alla riduzione della dipendenza energetica, che è passata dal 98% nel 2008 al 93% nel 2015. 

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma