MAROCCO NEWS

Progressi nei progetti di sviluppo

Sabato 20 luglio scorso nella città di Dahkla, province del sud del Regno del Marocco, si è svolta la presentazione dei progressi nei progetti di sviluppo, alcuni dei quali sono stati completati o in corso, nonché i progetti previsti per il prossimo periodo in molti settori governativi della regione di Dakhla-Oued Eddahab.

In una riunione di comunicazione regionale tenuta sotto la presidenza del Primo Ministro, M. Saâd Dine El Otmani, i vari ministri che lo accompagnavano in questa visita hanno proceduto, con cifre, a presentare lo stato attuale dei grandi progetti di sviluppo in ciascun settore governativo.

Il primo Ministro ha sottolineato che il programma di sviluppo della regione, che dura fino al 2021, comprende 149 progetti, di cui 21 completati e 75 in corso o in fase finale, mentre altri 50 sono in attesa di completamento, rilevando che il lavoro viene svolto a un ritmo accelerato ed equilibrato.

Istruzione e formazione professionale

Da parte sua, il ministro dell’Istruzione nazionale, della formazione professionale, dell’istruzione superiore e della ricerca scientifica, ha detto Amzazi, ha affermato che la regione di Dakhla-Oued Eddahab ha raggiunto un tasso di successo di 84,58% per quanto riguarda gli esami di maturità di quest’anno, posizionandosi al secondo posto a livello nazionale, dopo la regione orientale.

Dopo aver lodato gli sforzi dell’Accademia regionale per l’istruzione e la formazione, ha aggiunto che la regione di Dakhla-Oued Eddahab ha un alto tasso di scolarizzazione rispetto alla media nazionale, oltre agli sforzi per ridurre l’abbandono scolastico e ampliare la base dei beneficiari dei programmi di protezione sociale e di sostegno. Inoltre ha ricordato la firma di un accordo di partenariato con il Consiglio della regione, nel quadro il nuovo modello di sviluppo delle regioni meridionali, per un importo totale di 64 milioni di DH e che ha permesso la costruzione di 8 scuole e l’estensione di altre, oltre alla creazione di classi per l’istruzione prescolare e il potenziamento di altre scuole nelle aree rurali.

Nel settore della formazione professionale, il ministro ha annunciato che sarà istituito un Istituto superiore alberghiero e del turismo, un centro per l’artigianato, mentre il centro per la valorizzazione agricola, già realizzato, aprirà presto le sue porte, osservando che il nuovo modello di formazione professionale riguarda la creazione di una “città di competenze e mestieri” che svilupperà un’importante offerta formativa in particolare nel dominio digitale, agricoltura e mestieri del mare.

Infrastrutture e logistica

Da parte sua, il ministro delle infrastrutture, dei trasporti, della logistica e dell’acqua, M. Abdelkader Amara, ha affermato che il suo dipartimento sta seguendo da vicino e sul campo il progetto della strada che collega Tiznit a Dakhla su un distanza di 1.055 km. Per quanto riguarda il nuovo Porto atlantico, ha affermato che il sito è stato modificato per trarre vantaggio da una maggiore profondità, ricordando che il costo complessivo di questo progetto su vasta scala è vicino a un miliardo di dollari.

Sanità

Dal canto suo il ministro della Salute M. Anas Doukkali ha osservato che gli indicatori di approvvigionamento sanitario nella regione di Dakhla-Oued Eddahab stanno migliorando anno dopo anno, sottolineando come il numero di letti disponibili è aumentato tra il 2013 e 2018 dal 50 all’80.

D’altra parte il numero di medici e infermieri praticanti nella regione è aumentato, osservando che per i progetti di sviluppo sanitario nelle regioni meridionali, 4 progetti su un totale di 5 sono stati completati, ad eccezione del progetto dell’Istituto superiore di infermieristica e sviluppo della salute, che ha una percentuale di completamento dell’85%.

Turismo e artigianato

Il ministro del turismo, del trasporto aereo, dell’artigianato e dell’economia sociale, M. Mohamed Sajid, ha sottolineato, che l’importanza del tasso generale di sviluppo raggiunto dalla regione di Dakhla-Oued Eddahab, incluso il settore del turismo, che ha registrato un tasso di crescita del 21%.

Questa crescita, sottolinea il Ministro, riflette chiaramente l’importanza degli sforzi fatti a livello regionale attraverso il consolidamento della costruzione di unità alberghiere di fascia alta, che costituiscono un notevole sostegno alle potenzialità naturali ed ecologiche che la regione detiene e che contribuirà a rafforzare la posizione di questa parte del territorio nazionale come destinazione turistica di scelta e promettente nel Regno.

Per quanto riguarda l’aeroporto di Dakhla-Oued Eddahab, il Ministro ha detto che questa infrastruttura aeroportuale, con una capacità massima di 300.000 passeggeri, ha raggiunto al momento i 200.000 passeggeri, che offre l’opportunità di riflettere sull’estensione di questa infrastruttura o la costruzione di un’altra.

Pianificazione urbana

Dal canto suo il ministro della pianificazione nazionale, della pianificazione urbana, dell’edilizia abitativa e della politica urbana, M. Abdelahad Fassi Fehri, ha detto che il programma del suo ministero in termini di riqualificazione urbana, offerta di alloggi, sostegno per quartieri non attrezzati e lotta contro gli alloggi malsani, dal 2008 e fino ad oggi ha raggiunto un costo 1,5 miliardi di DH.

A tale riguardo, il Ministro ha sottolineato la necessità di consolidare il coordinamento tra le varie parti interessate al fine di rafforzare la capacità di attuazione sul campo.

Questo incontro ha avuto luogo alla presenza del wali della regione di Dakhla-Oued Eddahab, governatore della provincia di Oued Eddahab, Lamine Benomar, presidente del Consiglio della regione, El Khattat Yanja, i presidenti dei consigli eletti, rappresentanti delle autorità locali e dei servizi regionali, presidenti di camere professionali, attori della società civile e settore privato.

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma