MAROCCO NEWS

Sahara: il Consiglio di Sicurezza ribadisce la consacrazione del “processo della tavola rotonda”

2 novembre 2020

Nazioni Unite (New York) 30/10/2020 – Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha salutato venerdì il nuovo impulso dato dalle tavole rotonde tra Marocco, Algeria, Mauritania e “Polisario”, riaffermando così la consacrazione di queste tavole rotonde come l’unico processo volto a raggiungere una soluzione politica consensuale alla controversia regionale sul Sahara marocchino.

Nella risoluzione 2548, l’organo esecutivo delle Nazioni Unite ha quindi accolto con favore il nuovo impulso creato dalle due tavole rotonde sulla questione del Sahara, tenutesi nel dicembre 2018 e nel marzo 2019 a Ginevra su iniziativa del primo Inviato personale del Segretario Generale delle Nazioni Unite, Horst Köhler, mentre accoglieva “l’impegno” del Marocco a far parte del processo politico delle Nazioni Unite in “maniera seria e rispettosa”.

Pur chiedendo la nomina di un nuovo Inviato personale del Segretario Generale delle Nazioni Unite per il Sahara, il Consiglio di sicurezza incoraggia, a tal proposito, “la ripresa delle consultazioni tra il prossimo Inviato personale” e le parti interessate al riguardo. contenzioso regionale, ovvero Marocco, Algeria, Mauritania e “Polisario”.

Il Consiglio ha quindi espresso il suo “pieno sostegno agli sforzi in corso del Segretario Generale e del suo prossimo Inviato personale volti a mantenere il rinnovato processo di negoziazione al fine di raggiungere una soluzione alla questione del Sahara”.

La risoluzione rileva inoltre che l’ex Inviato personale del Segretario Generale delle Nazioni Unite per il Sahara aveva concordato con Marocco, Algeria, Mauritania e “Polisario” di tenere un nuovo incontro “secondo lo stesso formato” delle due tabelle- round di Ginevra.

Il Consiglio ha inoltre invitato il prossimo Inviato personale a basarsi sui progressi compiuti dal suo predecessore nel processo della tavola rotonda e, pertanto, a iniziare da dove si era interrotto il sig. Horst Köhler.

Allo stesso modo, il Consiglio di Sicurezza accoglie “l’impegno di Marocco, Algeria, Mauritania e “Polisario” a rimanere impegnati, durante tutto questo processo, in uno spirito di realismo e compromesso, al fine di garantirne il successo”.

La risoluzione chiede inoltre di mostrare volontà politica e di lavorare in un’atmosfera favorevole al dialogo con l’obiettivo di portare avanti i colloqui, assicurando così l’attuazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza dal 2007.

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma