MAROCCO NEWS

Satellite “Mohammed VI-A”

8 novembre 2017

Kourou, 08/11/2017, Il satellite del Regno del Marocco di ricognizione “Mohammed VI-A” è stato lanciato con successo questa mattina alle ore 02:42 circa (ora italiana), dalla base di Kourou, nella Guyana francese, Sud America.

La missione di lancio del satellite ha avuto una durata di circa 55 minuti e 33 secondi.

L’esperto marocchino Kamal Oudrhiri, responsabile del dipartimento di studi planetari presso la NASA, ha plaudito al recente lancio del primo satellite marocchino d’osservazione della Terra “Mohammed VI-A”.

Si tratta – ha affermato Oudrhiri – di un “grande passo in avanti” per le ambizioni del Marocco del 21° secolo ed illustra la leadership lungimirante di S.M. il Re Mohammed VI.

L’esperto, con alle spalle più di 20 anni di esperienza presso la NASA, ha poi aggiunto: “Questo satellite, che si inserisce nella coerenza di una visione d’insieme realizzata dal Sovrano, riafferma la leadership del Regno a livello regionale e africano e consacra l’ingresso del Paese nell’assai ambita cerchia di Paesi dotati di una siffatta tecnologia”.

Il satellite in questione è un dispositivo di osservazione della Terra realizzato dal consorzio Thales Alenia Space e Airbus, per il Regno del Marocco.

Il satellite Mohammed VI-A sarà utilizzato in particolare per attività cartografiche e catastali, per la pianificazione del territorio, il monitoraggio delle attività agricole, la prevenzione e gestione delle catastrofi naturali, il controllo delle evoluzioni ambientali e della desertificazione e il monitoraggio delle frontiere e delle coste.

il Regno del Marocco si unisce così alla cerchia molto esclusiva dei Paesi che dispongono di un satellite in orbita, compiendo un grande passo avanti nella padronanza della tecnologia spaziale in Africa. Le applicazioni ambientali di questa tecnologia favoriscono il suo utilizzo al servizio della strategia di protezione ambientale sostenuta dal Marocco. Questo sistema di iconografia spaziale, pilotato dal Regno, svolgerà un ruolo chiave nell’attuazione delle strategie nazionali di sviluppo socioeconomico, in particolare quelle relative al settore agricolo, che costituisce uno dei principali poli dell’economia del Regno. Un sistema che permetterà al Marocco di gestire al meglio le proprie risorse forestali e quelle silvo-pastorali.  L’ingresso del Marocco nell’era del satellite gli offrirà altresì nuove prospettive nel campo della pianificazione territoriale, attraverso un efficace controllo dell’habitat e delle costruzioni, oltre a un più stretto controllo delle operazioni di sradicamento delle bidonville. Con questa tecnologia il Marocco otterrà un sicuro vantaggio in termini di gestione delle risorse idriche e della ricerca delle acque sotterranee.

Il satellite Mohammed VI-A, che farà del Regno un pioniere spaziale continentale, rafforzerà le capacità delle agenzie nazionali responsabili della cartografia e del lavoro topografico. È un “occhio del Regno” sulla zona costiera e sulle infrastrutture e le reti di trasporto

Satellite Mohammed VI-A

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma