MAROCCO NEWS

Industria italiana in Marocco

19 settembre 2019

Kenitra, 17/09/2019 – La fabbrica Proma, specializzata nella progettazione e produzione di sottogruppi e componenti metallici per l’industria automobilistica, è stata realizzata in 6 mesi, un “record in Marocco”, ha detto martedì nella città di Kenitra il Ministro dell’Industria, del Commercio, degli Investimenti e dell’Economia Digitale, M. Moulay Hafid Elalamy.

Il gruppo italiano Proma ha capitalizzato un investimento di 320 milioni di dirham a Kenitra e prevede di investire altrettanto nei suoi progetti futuri nel Regno, ha detto M. Elalamy in un discorso pronunciato durante la cerimonia di inaugurazione dell’ecosistema del Gruppo Proma in Marocco.

Il Ministro ha affermato che l’inaugurazione di questo secondo stabilimento di Proma a Kenitra riflette l’attrattiva della regione e la sua capacità di attrarre grandi aziende internazionali, rilevando che il progetto rimane “strategico” dato il suo significativo contributo al tasso di integrazione in Marocco.

“Il Ministero dell’Industria farà sì che l’impianto riceva ordini sia da PSA che da Renault”, ha affermato, esprimendo la volontà di entrambe le parti di creare una nuova fabbrica con un “nuovo record di 5 mesi”.

Il Ministro M. Elalamy non ha mancato in questa occasione di sottolineare che questa fabbrica, progettata per la produzione di telai di sedili automobilistici nonché di parti stampate, è stata resa possibile grazie all’impeto decisivo e all’Alta sollecitudine del Sovrano, rilevando che questo impianto rafforza non solo l’ambizione industriale del Regno, ma anche l’affermata volontà di SM il Re Mohammed VI di fare del Marocco un modello a livello del Continente in termini di sviluppo sostenibile.

Da parte sua, il presidente del Gruppo Proma M. Nicola Giorgio Pino ha osservato che la costruzione dell’impianto, con una superficie totale di circa 28.000 m² (una prima fase di 19.000 m²), è iniziata nel terzo trimestre del 2018, rilevando che i lavori di ampliamento di 8.900 m² sono già programmati e inizieranno alla fine del 2020 per far fronte all’aumento della produzione del gruppo nel Regno.

“Strutture e macchine con i migliori strumenti tecnologici sono state sviluppate per soddisfare adeguatamente i requisiti di qualità e competitività richiesti dal mercato globale”, ha detto, affermando che lo stabilimento permetterà la creazione di 121 posti di lavoro diretti e un fatturato annuo di 250 milioni di dirham per l’esportazione.

Il gruppo Proma ha già un altro stabilimento “Promaghreb” situato nel parco industriale Renault Somaca a Casablanca. Questo stabilimento effettua l’assemblaggio e la consegna dei sedili in tempo utile per l’intera produzione di automobili prodotte da Somaca, compresa la produzione di schiuma e la pittura di cataforesi dal 1997. Promaghreb è stata tra le prime aziende operanti nel settore automobilistico in Marocco e la prima filiale del gruppo fuori dall’Italia.

Kénitra-Innauguration-Promaproma-industrie_M

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma