MAROCCO NEWS

Alta Velocità ferroviaria in Marocco

27 maggio 2016

Tangeri, 26/05/2016 – In occasione della cerimonia di apertura del 1° Convegno dell’Alta Velocità ferroviaria in Marocco, giovedì a Tangeri il Ministro delegato incaricato dei Trasporti, Mohamed Najib Boulif, ha sottolineato gli effetti positivi che il progetto della Linea ad alta velocità (LGV), il primo del suo genere a livello africano e arabo, produrrà nel Regno e nella regione, come fattore di accelerazione sullo sviluppo socio-economico, culturale e ambientale.

Questi ha tenuto a sottolineare il carattere innovativo del progetto come scelta naturale per stimolare il sistema di trasporto nazionale, privilegiare la multi-modalità e preservare l’ambiente, ricordando allo stesso tempo l’impegno del Regno in tal senso con progetti ambiziosi e animati dalla volontà di promuovere l’uso delle energie rinnovabili e alternative.

Boulif ha poi indicato, come scopo del Convegno, quello di presentare il contributo dei treni ad alta velocità, per i Paesi che hanno optato in tal senso, soprattutto in termini di sviluppo dei territori e della mobilità.

Commentando la scelta della città di Tangeri per ospitare l’evento, ha sottolineato come tale decisione sia stata dettata dai grandi progetti di sviluppo che vi sono stati lanciati, tra cui la linea ad alta velocità per mettere in comunicazione Tangeri e Casablanca, e il suo posizionamento strategico come porta d’ingresso per l’Africa e l’Europa.

Il responsabile ha poi ricordato che l’incontro si concluderà con l’elaborazione di raccomandazioni sull’impatto della LGV sull’ambiente e le buone pratiche in materia, che saranno presentate alla comunità internazionale durante la COP22.

Il direttore generale dell’Ufficio nazionale delle ferrovie (ONCF), Mohamed Rabie Khlie, ha sottolineato il ruolo delle linee ad alta velocità (LGV) come leva fondamentale per lo sviluppo della mobilità e dei territori, per la promozione del campo socio-economico e per il rafforzamento della competitività delle economie.

Il responsabile ha assicurato che la LGV marocchina è parte di una strategia proattiva e ambiziosa intrapresa al fine di sostenere la dinamica del Regno e costruire le basi per un trasporto ferroviario efficiente ed efficace. Ha ricordato, a tal proposito, che il ritmo d’investimenti è aumentato di 7 volte nell’arco di 15 anni, raggiungendo i  34 miliardi di dirhams nel ciclo di sviluppo 2010-2015.

Così, ha precisato, sono stati raggiunti risultati incoraggianti che hanno permesso al Regno di posizionarsi come leader arabo-africano, classificandosi al 33° posto al mondo sul piano della competitività e della qualità delle sue infrastrutture ferroviarie, secondo il rapporto del World Economic Forum (WEF) nella sua edizione 2015-2016.

A tal proposito, ha poi ricordato che il progetto di LGV Tangeri-Casablanca (200 km) procede a passo sicuro registrando un tasso di avanzamento prossimo all’80%, mentre l’entrata in funzione è prevista per il primo semestre 2018.

©Ambasciata del Regno del Marocco - Italia - Via Brenta n° 12/16 – 00198, Roma - Tel: (+39) 06.85508001 / 06.8550801 - Fax: (+39) 06.4402695 - e-mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma